NewsRacing 17 marzo 2019

Parigi-Nizza e Tirreno-Adriatico, domenica da sogno per Northwave

Dominio del Team Astana e delle calzature Northwave Extreme Pro nei due appuntamenti World Tour: Ion Izagirre chiude in bellezza la Parigi-Nizza, Jakob Fuglsang vince la tappa regina della Tirreno con dedica a Michele Scarponi

Ancora Astana, ancora Northwave sugli scudi negli appuntamenti del calendario UCI World Tour. Domenica 17 Marzo, la compagine kazaka interamente equipaggiata con calzature Extreme Pro ha messo a segno una strepitosa doppietta nell’ultima tappa della Parigi-Nizza, con lo spagnolo Ion Izagirre, e nella frazione regina della Tirreno-Adriatico, grazie all’impresa del danese Jakob Fuglsang.

Nell’ultimo atto della corsa francese - 110 Km con partenza e arrivo a Nizza - Izagirre ha fiaccato la resistenza dei suoi compagni di fuga lungo le rampe dell’ascesa del Col des Quatre Cherrins. Il 30enne basco ha preceduto sul traguardo il gruppetto dei più immediati inseguitori staccato di 18 secondi, regolato dal belga Oliver Naesen, secondo davanti all’olandese Wilco Kelderman. Settimo l’altro portacolori della compagine kazaka Luis Leon Sanchez, mentre il giovane colombiano Egan Bernal è riuscito a difendere la maglia di leader dall’assalto di Nairo Quintana, conquistando la vittoria finale con 39 secondi di vantaggio sul connazionale e 1’03” sul polacco Michal Kwiatkowski.

Nella quinta tappa della Tirreno-Adriatico - 180 Km da Colli al Metauro a Recanati - disputatasi sulle strade di allenamento di Michele Scarponi, il Team Astana è riuscito a dedicare una bellissima affermazione allo sfortunato corridore marchigiano. A ventiquattro ore dall’impresa di Alexey Lutsenko sul traguardo di Fossombrone, il danese Jakob Fuglsang si è reso protagonista di una spettacolare azione in solitaria.

Fuglsang ha rotto gli indugi al termine del secondo dei tre passaggi nel circuito finale, sulle durissime rampe del muro di Porta d’Osimo, riprendendo e staccando col passare dei chilometri tutti i componenti della fuga della prima ora. Il 32enne danese si è insediato in solitaria al comando della corsa quando mancavano 11 Km alla conclusione, resistendo al ritorno di Adam Yates e Primoz Roglic, rispettivamente secondo e terzo sul traguardo di Recanati a 40 e 56 secondi dal vincitore.

Fuglsang è balzato in terza posizione in Classifica Generale, a 35 secondi dal leader Yates e a soli 10 secondi dallo sloveno Roglic, quando mancano soltanto due tappe alla conclusione della “Corsa dei due Mari”.

Con le affermazioni di Izagirre e Fuglsang, il Team Astana è balzato nuovamente in testa alla graduatoria delle vittorie stagionali di squadra con 19 centri, un incredibile bottino da condividere con le calzature Northwave Extreme Pro, dotate della tecnologia XFrame2® che garantisce la massima trasmissione di potenza ai pedali grazie anche alla nuovissima suola ad alte prestazioni Powershape® Carbon 15.

Power by

Download Free AZ | Free Wordpress Themes